ESAMI INTEGRATIVI E/O ESAMI DI IDONEITA’

Partiamo dalle definizioni:

  • Esame integrativo: permette ad uno studente già iscritto ad una scuola secondaria di II grado il passaggio a scuole di diverso tipo o indirizzo. Riguarda le materie, o parti di materie, non comprese nel corso di studio di provenienza relative a tutti gli anni già frequentati.

Si precisa che non è consentito il passaggio ad altro indirizzo per lo studente nello stato di sospensione di giudizio in presenza di debito. Pertanto, lo studente che non abbia superato a fine anno i debiti e, quindi, non risulti ammesso alla classe successiva, non può effettuare cambio di indirizzo con passaggio a classe di pari livello, ma, eventualmente, solo alla classe antecedente (senza o con esami integrativi in base alla valutazione del curricolo).

  • Esame di idoneità: permette di accedere ad una o più classi successive a quella per cui si possiede il titolo di ammissione. Riguarda i programmi integrali delle classi precedenti quella a cui il candidato aspira.

L’Istituto IPSSCT “P. Verri” è in grado di fornire tutte le informazioni necessarie per supportare gli studenti e le studentesse di qualsiasi scuola secondaria di secondo grado che desiderino effettuare un cambiamento.

A questo proposito verranno qui di seguito illustrate le modalità di richiesta e svolgimento di passaggio tra classi, con richiesta di esami integrativi e/o di idoneità, per studenti interni ed esterni, nel pieno rispetto delle norme vigenti in materia, allo scopo di garantire un trasferimento quanto più possibile agevole 

PASSAGGIO CON ESAMI INTEGRATIVI

Come fare, allora, nel caso in cui il proprio figlio o la propria figlia volessero cambiare direzione e indirizzo scolastico?

Vediamo le situazioni più frequenti:

  • Trasferimento per gli studenti che hanno già fatto l’iscrizione al primo anno: i genitori che vogliono iscrivere i propri figli alla classe prima devono rispettare la scadenza ministeriale, che, solitamente, coincide con il 30 Gennaio dell’anno scolastico precedente rispetto a quello di interesse.
  • Trasferimento durante il primo anno, dopo l’inizio delle lezioni: e se la scelta di cambiare avviene a lezioni incominciate? Gli alunni che frequentano il 1° anno di corso in altro Istituto secondario e desiderano ri-orientarsi ed iscriversi al 1° anno di questo istituto, possono chiedere, entro il 15 Ottobre, il passaggio al Dirigente Scolastico che, fatta salva la proporzione tra le classi, la disponibilità di posti e la capacità degli ambienti, acquisito il parere del Consiglio di Classe, valuta la richiesta. A questo punto, dopo aver valutato le richieste e una volta avuto esito positivo, si inizierà la procedura per il rilascio del nullaosta, intestato all’Istituto IPSSCT P. Verri; la segreteria della scuola mittente inoltrerà il nullaosta intestato, allegandovi anche tutti i documenti scolastici necessari relativi allo studente o alla studentessa che sta effettuando il trasferimento.
  • Trasferimento dopo il primo anno: se la decisione di modificare indirizzo o istituto sopraggiunge durante il secondo anno di scuola secondaria di secondo grado, la procedura da seguire sarà la medesima del caso precedente.
  • Trasferimento in terza, quarta e quinta: Gli alunni idonei al 3°, al 4° o al 5° anno di corso di qualsiasi indirizzo della secondaria superiore che desiderano essere ammessi ad un corso di studi dell’Istituto, diverso da quello di provenienza, devono presentare apposita domanda per gli esami integrativi entro il 15 LUGLIO. La sessione degli esami integrativi deve avere termine, in base alle disposizioni in vigore, prima dell’inizio delle lezioni dell’anno scolastico successivo e si svolge di norma tra l’ultima settimana di Agosto e la prima settimana di Settembre. Non possono essere dunque richiesti cambi di indirizzo durante l’anno scolastico.

ATTENZIONE!

  • lo studente promosso può chiedere di essere inserito nella classe successiva a quella già frequentata. Le prove integrative eventualmente necessarie saranno calendarizzate in concomitanza delle prove di sospensione del giudizio (fine agosto-inizio settembre);
  • lo studente non promosso può chiedere di essere inserito nella classe corrispondente a quella già frequentata. Le prove integrative eventualmente necessarie saranno calendarizzate in concomitanza delle prove di sospensione del giudizio (fine agosto-inizio settembre);
  • lo studente con sospensione del giudizio può richiedere l’ammissione alla classe successiva a quella già frequentata. La sessione degli esami integrativi deve avere termine, in base alle disposizioni in vigore, prima dell’inizio delle lezioni dell’anno scolastico successivo e si svolge di norma la prima settimana di settembre. Non possono essere dunque richiesti cambi di indirizzo durante l’anno scolastico. Tuttavia, nel caso in cui non superasse l’esame di sospensione del giudizio, sarà inserito nella classe antecedente per la quale aveva ottenuto l’idoneità.

ESAMI DI IDONEITA’

Gli esami di idoneità sono richiesti e sostenuti da chi, all’interno del medesimo corso di studi, intende essere ammesso alla frequenza di una classe per la quale non possiede il previsto titolo di ammissione.

Per la partecipazione agli esami di idoneità sono considerati candidati privatisti coloro che cessino di frequentare l’istituto o scuola statale, pareggiata o legalmente riconosciuta prima del 15 marzo dell’anno scolastico in corso.

Il 15 marzo è il termine ultimo per il ritiro degli alunni che intendano presentarsi come privatisti agli esami di idoneità, perdendo così la qualifica di alunni interni di scuola pubblica statale (D. Lgs. 297/1994 art.193 c. 2).

Gli esami di idoneità si svolgono in un’unica sessione, generalmente tra l’ultima settimana di agosto e la prima di settembre e comunque prima dell’inizio delle lezioni dell’anno successivo.

Il candidato dovrà sostenere un esame su tutte le materie degli anni di corso precedenti alla classe per cui richiede l’idoneità da conseguire al termine dell’esame.

Lo studente che volesse recuperare l’anno o gli anni persi a seguito di non promozione deve tenere presente che non si tratta di abbreviazione del corso di studi, ma di effettivo recupero

(Ad esempio: lo studente che ha frequentato la classe seconda e ottenga la promozione alla classe terza può presentarsi agli esami di idoneità alla quarta solo nel caso che siano trascorsi 3 o più anni dal conseguimento del diploma di terza media).

Si può richiedere alla scuola di provenienza il nulla-osta solo dopo aver superato l’esame di idoneità o l’esame integrativo, anche se è bene accertarsi preventivamente che la scuola di provenienza sia disponibile a concedere il nullaosta.

TEMPISTICA PER ESAMI DI IDONEITA’ E INTEGRATIVI

Le domande di ammissione agli esami di idoneità ed integrativi vanno presentate al dirigente scolastico entro il 15 LUGLIO.

I documenti da presentare sono quelli previsti dalla normativa vigente.

Il Dirigente Scolastico analizza le domande e le indirizza alla Commissione Didattica che, verificata la compatibilità dei curricoli e dell’equipollenza dei piani di studio, definisce le materie oggetto d’esame.

  • La scuola predispone l’elenco dei candidati e delle materie su cui si svolge l’esame per la classe di destinazione.
  • Le prove possono essere scritte e/o orali.
  • Il calendario degli esami integrativi e/o di idoneità viene pubblicato sul Sito web dell’Istituto.
  • La valutazione finale viene effettuata nel corso di uno scrutinio opportunamente verbalizzato.
  • Lo studente viene ritenuto idoneo se ottiene la sufficienza in tutte le materie oggetto dell’esame.
  • I risultati vengono comunicati ai diretti interessati.
  • L’esito positivo degli esami integrativi o d’idoneità consentirà di norma l’iscrizione presso questa scuola.

Nel caso in cui l’esame integrativo o l’esame di idoneità abbiano esito negativo, la commissione d’esame, in base all’esito delle prove, può deliberare l’ammissione alla classe precedente a quella richiesta.

Riferimenti normativi

D.Lgs. 297/94, art. 192, 193;

O.M. 90/2001, art. 18, 19, 23, 24;

Legge 107/2015 art. 33;

D.Lgs. 62/2017 art. 14;

C.M. annuale su Iscrizioni alle scuole dell’infanzia e alle scuole di ogni ordine e grado

C.M. annuale su Esame di Stato conclusivo del secondo ciclo di istruzione – Candidati interni ed esterni: termini e modalità di presentazione delle domande di partecipazione.